03 aprile 2021 - Umidità e muffe

Risanamento-muri-umidi

Le macchie nere e verdi che spesso si formano sui muri possono essere causate da perdite d'acqua per tubazioni rotte, infiltrazioni dovute a crepe e fessurazioni, presenza di ponti termici nella struttura o problemi di umidità di risalita (principalmente nelle abitazioni al piano terra o nei semi-interrati). Situazioni diverse, che però portano a effetti comuni (e spiacevoli): distaccamento degli intonaci, scarso isolamento termico, umidità e muffa. Ecco come intervenire per assicurarsi un adeguato risanamento dei muri umidi ed eliminare definitivamente il problema.

Come risanare muri umidi: 5 azioni da fare subito

  1. Eliminare la sorgente del problema. Se si tratta di tubature rotte occorre ripararle, diversamente se il problema è dovuto all'isolamento dell'immobile, è necessario intervenire con prodotti in grado di evitare le dispersioni.

  2. Risanare la muratura eliminando la muffa e gli altri effetti dovuti ai muri umidi. Le condizioni di umidità esterna, infatti, favoriscono anche la formazione di alghe e muschi sulle superfici della casa, che rovinano l’estetica complessiva dell’edificio.

  3. Applicare i prodotti giusti. La maggior parte degli antimuffa che trovi in commercio trattano il problema solo a livello superficiale, e non portano effetti duraturi. Ne abbiamo parlato qui (Muffa in casa). Meglio quindi contattare un professionista per un intervento efficace e duraturo nel tempo. 

  4. Intervenire anche all'esterno, con rivestimenti e pitture specifiche, protettive e resistenti, in grado di assicurare un ottimo isolamento termico e capaci di ripristinare la corretta coibentazione degli ambienti.

  5. Prevenire. L'umidità e la muffa, infatti, non si creano solamente nelle vecchie abitazioni; purtroppo le spore possono attecchire anche nelle nuove costruzioni, se sono state intonacate e tinteggiate con prodotti poco specifici o di scarsa qualità. Ecco perché è importante agire prima che si presenti il problema, per non dover intervenire con il risanamento dei muri umidi già dopo pochi mesi dall'ingresso in casa.

Prodotti TOP per il risanamento pareti

Per rimuovere la muffa già depositata sulle pareti è consigliato optare per prodotti con una formulazione igienizzante appositamente progettata per la rimozione dei batteri. Queste pitture, che possono essere usate sia all'interno sia all'esterno, agiscono direttamente sul miceto e sulle spore eliminandole alla radice, inibendone la prolificazione e bloccandone lo sviluppo.

E per quanto riguarda la prevenzione?

Occorre individuare i punti più esposti al rischio di umidità e agire in maniera preventiva con prodotti adeguati sui muri perimetrali.

Il vapore acqueo contenuto naturalmente nell’aria, l'oscillazione delle temperature e un’elevata umidità relativa contribuiscono infatti ad abbassare istantaneamente il punto di rugiada e condensare molta acqua nei punti più freddi delle pareti degli edifici.

Intonacare le pareti interne ed esterne con pitture termoisolanti a basso spessore permette di:

  • Risolvere il problema dei muri umidi e della muffa
  • Garantire il corretto isolamento termico dell'abitazione
  • Riqualificare gli intonaci preservando l'estetica della facciata
  • Coibentare gli spazi interni senza perdere centimetri, con le pitture termoriflettenti

 

E il tutto a costi decisamente contenuti, grazie alle agevolazioni statali. Scarica il nostro approfondimento su tutto quello che c'è da sapere sui Bonus 2021.

New call-to-action

Stefano Silvestrin

Scritto da Stefano Silvestrin

Da oltre 10 anni mi occupo della distribuzione di materiali nanotecnologici per l’edilizia, seguo processi industriali applicativi, nel mondo della ceramica e dei pannelli fotovoltaici, individuando le reali possibilità applicative delle nanotecnologie per dare risposte concrete per l’efficientamento energetico degli edifici. Materiali a basso spessore e nanotecnologici per la protezione delle superfici sono la mia specialità.