12 luglio 2022 - Pitture termoriflettenti

pittura-termoisolante-ceramica-e-come-va-applicata

Per il trattamento termico ed estetico delle facciate, così come per le superfici interne, sempre più spesso si ricorre a pitture termoriflettenti capaci, in pochi millimetri di spessore, di assicurare elevate prestazioni in termini di isolamento. Ma quando, come e perché applicare una pittura termoisolante ceramica può rivelarsi la scelta migliore? Per capirlo dobbiamo analizzare dall'interno questi prodotti, per capire come sono fatti.

INDICE DEI CONTENUTI:

 

Pittura termoisolante ceramica: com'è fatta

Se analizziamo al microscopio una piccola quantità di pittura termoisolante ceramica potremmo vedere che, al suo interno, sono presenti fosfati acrilati microriflettori, microsfere cave di ceramica, sostanze riempitive e TiO2 ultra riflettente.

Queste particelle, dalle dimensioni ridottissime, sfruttano la nanotecnologia per assicurare una pittura impermeabile sebbene altamente traspirante, che funge da eccellente regolatore termico delle superfici e impedisce l’assorbimento dell’acqua, grazie al suo meccanismo di reticolazione e alle nano particelle in essa contenute.

Ecco quali sono i vantaggi di applicare pitture con microsfere di ceramica:

  • Protezione contro le infiltrazioni e la formazione di fessure
  • Capacità di colmare microlesioni esistenti, anche in condizioni di temperature molto basse (-20°C) o grandi escursioni termiche
  • Elevata resistenza degli agenti atmosferici, allo smog e ai raggi UV
  • Eliminazione dei ponti termici e dei fenomeni di condensa che causano la muffa
  • Miglioramento delle prestazioni termiche dell’abitazione
  • Rispetto dei motivi decorativi dell’architettura originale
  • Lunga durata nel tempo, grazie all’elevata elasticità e adesione

Inoltre le particelle termoisolanti di cui sono composte queste pitture sono in grado di ridurre la conduzione di calore, riflettere le radiazioni termiche e creare una barriera contro l’umidità che si traduce in un significativo risparmio energetico.

Queste pitture rappresentano quindi vere e proprie soluzioni evolute, in quanto a efficientamento energetico, e sono ideali sia per le pareti interne che per quelle esterne.

Vediamo più nel dettaglio le situazioni in cui vengono utilizzate più spesso.

 

Vernici termoisolanti per esterni

Scegliere una vernice per esterni vuol dire poter contare su una pittura di alta qualità, capace di garantire:

  • un'eccellente copertura e opacità;
  • una forte adesione;
  • un'elevata resistenza ai raggi UV;
  • una buona elasticità, anche nel riempimento delle micro-crepe.

Le pitture con sfere di ceramica riescono ad assicurare tutto questo, grazie all'innovativa tecnologia che ne sta alla base.

Dove applicarle?

Queste pitture sono ideali per essere applicate su murature esposte a intemperie e per la protezione di superfici danneggiate da microlesioni.

La vernice termoisolante ceramica è inoltre indicata quando si deve tinteggiare un edificio ma si vuole (o si deve) mantenere l'estetica originale della facciata. È il caso, ad esempio, della riqualificazione di edifici situati in centro storico o in zone vincolate, su cui gravano particolari disposizioni normative per quanto riguarda la conservazione dell'aspetto esteriore.

A livello pratico, le vernici termoceramiche possono essere applicate direttamente su superfici esterne di qualsiasi tipo (muratura, calcestruzzo, cartongesso, muri a secco, rasanti).

 

Microrivestimento termoceramico per interni

Le vernici termoceramiche per interni sono idrorepellenti, traspiranti, sanificanti e, in più, assicurano un'eccellente copertura e una forte adesione alla superficie.

Dove applicarle?

In bagno e in cucina, cioè in tutti gli ambienti umidi o sottoposti a condensa superficiale, ma anche nelle stanze dei bambini e nei luoghi pubblici come ospedali, scuole, alberghi e aree pubbliche. Le particolari microsfere di ceramica cave aumentano sensibilmente l'effetto fonoassorbente e riducono la condensa, migliorando il comfort abitativo.

La pittura termoisolante ceramica può essere applicata su qualsiasi superficie - nuova e vecchia - in calcestruzzo, intonaco, muro a secco.

 

Che si tratti di una pittura per esterni o di un microrivestimento ceramico per interni, assicurati di scegliere prodotti certificati per il risparmio energetico, che siano allo stesso tempo anche sostenibili. E che ti permettano di beneficiare delle agevolazioni fiscali, come il Bonus Facciate. Scopri di più nella guida che trovi qui sotto: è GRATIS!

scarica la guida gratuita

 
Stefano Silvestrin

Scritto da Stefano Silvestrin

Da oltre 10 anni mi occupo della distribuzione di materiali nanotecnologici per l’edilizia, seguo processi industriali applicativi, nel mondo della ceramica e dei pannelli fotovoltaici, individuando le reali possibilità applicative delle nanotecnologie per dare risposte concrete per l’efficientamento energetico degli edifici. Materiali a basso spessore e nanotecnologici per la protezione delle superfici sono la mia specialità.